All'inizio erano senza arachidi e con la scritta di colore nero, c'era anche una versione color senape.

(Le) M&M's e non (Gli) M&M's comparirono per la prima volta nel 1941 da un idea di Forrest Mars (si lo stesso inventore della barretta Mars) e Bruce Murrie da qui l 'acronimo Mars&Murrie (M&M's.
Il primo era figlio d'arte, rinnegato, dopo svariati lavori in Europa (lavoro anche per la Nestle) noto nelle tasche dei soldati spagnoli impegnati nella guerra civile dei confetti di cioccolata con un involucro che ne aiutava il conservamento.

L'intuizione fu di rendere commerciale un prodotto che di per se aveva la capacità di conservarsi a lungo e non sciogliersi nelle tasche.


"il cioccolato si scioglie nella tua bocca, non nelle tue mani"

 

Quanti colori di M&M's esistono?

All’inizio le M&M’s erano marroni, gialle, verde, rosse e viola; poi eliminarono le viola e introdussero quelle color senape, poi negli anni Settanta furono introdotte quelle arancioni e nel 1995, dopo un concorso tra i clienti, quelle senape furono fatte fuori e furono introdotte quelli blu.

Quanto pesa un confetto di M&M's?

Sono in vendita in confezioni da viaggio da 250 grammi e nella più diffuasa confezione a bustina dal contenuto di circa 40 grammi. Scopri quanto pesa un confetto di M&M's

Un problema con il colore rosso

Durante gli anni settanta si diffuse la voce che il colorante alimentare Rosso fosse cancerogeno, l'azinda pur non usando tale colorante, ritiro dal mercato i confetti di colore rosso per rassicurare i consumatori per poi rintrodurli in seguito.

Tempi moderni

Curiosa l'iniziativa di marketing messa su per il 2016, sul sito ufficiale infatti è possibile ordinare i propri confetti M&M's personalizzati per il compleanno, il matrimonio o per fare una dedica alla vostra dolce metà.